Olio extravergine d’oliva come il Viagra: migliora la vita sessuale

Secondo l'Università di Atene, l'olio d'oliva migliorerebbe le prestazioni in camera da letto dell'uomo meglio della famosa pillola blu, visto che è un rimedio del tutto naturale. Ecco come e quanto assumere questo prezioso condimento per regalarsi una vita sessuale appagante e duratura contro l’impotenza maschile, senza l’ausilio di medicinali ricchi di effetti collaterali e controindicazioni.

EVO, il Viagra naturale

L'olio d'oliva, nello specifico quello della varietà extravergine, è considerato il condimento indiscusso della dieta mediterranea grazie al suo apporto di grassi sani. Tra di essi, è presente l’acido oleico, in grado di prevenire lesioni arteriose e di ridurre il rischio di infarto, ictus, trombosi e coronaropatie, oltre che altri danni al sistema cardiocircolatorio. Detto anche oro verde, questo condimento contiene una sostanza denominata squalene, la quale, combinata con polifenoli e vitamina E, svolge una azione antinfiammatoria, protettiva e antiossidante.

Ma se nell’insalata si preferisce un dressing più gustoso e pesante al posto del semplice EVO, sicuramente anche chi non lo gradirà particolarmente ne acquisterà a litri dopo aver saputo i benefici che può portare sotto le lenzuola. Infatti, pare sia un toccasana per migliorare le prestazioni sessuali maschili in camera da letto. Insomma, oltre ai rimedi elencati da Vivo di Sesso, ne esiste uno naturale, senza controindicazioni e che avrebbe lo stesso effetto del Viagra, secondo studi approfonditi dei ricercatori dell’Università di Atene.

Olio d’oliva contro l’impotenza maschile

Il segreto per una vita lunga e felice a letto è nell’olio di oliva. Esso curerebbe la disfunzione erettile, nota anche come impotenza. Essa  è l'incapacità di ottenere e mantenere una erezione duratura,  rendendo impossibile il compimento  un rapporto sessuale completo, come spiegato anche sul sito Vivo di Sesso. Inutile dire che il tutto ha ampie ripercussioni a livello psicologico: l’uomo si sente incompleto e ha un senso di frustrazione che può sfociare in depressione e ripercuotersi anche nelle attività quotidiane.

Secondo i risultati dello studio presentato dai ricercatori di Atene in occasione del Congresso dell'European Society of Cardiology a Monaco di Baviera, basterebbero appena 9 cucchiai di olio d'oliva a settimana per ridurre il pericolo d'impotenza del 40%, visto che la disfunzione erettile è legata a cause cardiovascolari piuttosto che psicologiche. I vasi sanguigni si manterranno sani e la circolazione sarà normale e funzionale in tutti gli organi chiave, parti basse comprese.

Disfunzione erettile ed EVO

L’azione di questo condimento contro l’impotenza si ha anche con un notevole aumento del livello di testosterone. I ricercatori in Grecia hanno indetto una ricerca, la quale ha coinvolto più di 660 uomini con un'età media di 67 anni. Chi seguiva una dieta sana, ovvero la dieta mediterranea, presentava meno problemi tra le lenzuola  e un notevole aumento delle proprie doti amatorie. Ovviamente, la dieta deve essere unita all’esercizio fisico per constatare miglioramenti della propria capacità sessuale, specialmente per gli uomini anziani e di mezza età.

L'olio d'oliva EVO e la dieta mediterranea apportano comunque grandi benefici: oltre a mantenere sani i vasi sanguigni, possono ridurre il rischio di sindrome metabolica, diabete, ipertensione e obesità, a tutto vantaggio della salute sessuale e non solo. Di contro, la famosa pillola blu con principio attivo Sildenafil, la quale ha spopolato negli anni 90, non può essere prescritta da chi soffre di angina pectoris o assume altri farmaci. Inoltre, ha molte controindicazioni ed effetti collaterali, tra cui mal di testa, mal di schiena e disturbi visivi quelli più comuni. Il Viagra, poi, non apporta miglioramenti a lungo termine, bensì dona un effetto in tempi brevi allo scopo di migliorare o avere capacità sessuali tali da compiere un rapporto sessuale completo.